articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Il diritto penale tra scienza della sofferenza e sofferenze della scienza

Carlo Sotis

Archivio Penale
© dell'autore 2019
Ricevuto: 15 aprile 2019 | Accettato: 16 aprile 2019 | Pubblicato: 17 aprile 2019


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Queste pagine segnalano tramite vari esempi le sofferenze del sapere penalistico, in possesso di un patrimonio culturale sempre meno in grado di comunicare con il discorso pubblico e il potere politico. Successivamente riflettono su alcune tra le più recenti riforme penali del populismo, tra loro apparentemente non conciliabili, e invece legate assieme dal medesimo afflato vendicatorio. Infine, dopo avere ribadito come il carattere irriducibilmente politico del diritto penale costituisca pilastro centrale della cultura penalista, si propone qualche spunto sui compiti del sapere.


Criminal law between the science of suffering and the suffering of science


These pages indicate through various examples the sufferings of criminal knowledge, possessing a cultural heritage less and less able to communicate with public discourse and political power. Later they reflected on some of the most recent penal reforms of populism, apparently unconnected with each other, and instead linked together by the same vengeful inspiration. Subsequently they reflect on some of the most recent criminal reforms of populism, between them apparently not conciliatory, and instead linked together by the same af.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile