Pubblicato in: Il Merito

La trattativa stato-mafia il volto “eticizzante” della responsabilità penale, di. G. Cicolella

La Corte di Assise di Palermo nella pronuncia in commento ricostruisce il complesso sistema della c.d. Trattativa Stato Mafia che vede avvinti per la prima volta dal medesimo capo di imputazione esponenti di spicco delle Istituzioni statali e vertici dell’associazione mafiosa Cosa Nostra.
La vicenda, oggetto di imponente attenzione mediatica, indubbiamente si presta a considerazioni di carattere etico e di responsabilità politica che rischiano di influire negativamente sulla ricostruzione giudiziaria del fatto. Obiettivo di questo contributo è dunque riportare la discussione sul più consono piano della esclusiva analisi giuridica prendendo le mosse dalla sussumibilità delle condotte tenute dagli imputati nel delitto di violenza o minaccia a Corpo politico dello Stato.

The negotiation state-mafia face of criminal liability

In this Assise Court of Palermo judgment has been underlined, for the first time in Italian law history, the complex relationship between Italian State and Mafia.
This case has been under the focus of media attention. Therefor might be seen in an etichal and political perspective but this perspective could negatively affect the legal comprension of the fact.
This paper aims of discussing this case exclusivly by the legal point of view.