articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Prescrizione, corruzione e processi internazionali di mutua valutazione

Fabiana Falato

Archivio Penale
© dell'autore 2017
Ricevuto: 10 settembre 2017 | Accettato: 25 settembre 2017 | Pubblicato: 25 settembre 2017


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Credere che la riforma della prescrizione sia strutturale crea vizi di metodo, sottovalutazioni di analisi, errori dogmatici che aggravano ulteriormente la insopportabile crisi della giustizia. Credere che la prescrizione svolga una funzione acceleratoria dei procedimenti risultando, di fatto, un efficace presidio della ragionevole durata del processo genera equivoci sul rapporto tempo/equità giudiziaria e realizza un (irrazionale) sistema che consente la depenalizzazione di fatto in presenza di un’attività processuale dinamica, necessitata, indefettibile. La ricostruzione funzionale e dogmatica rende evidente che la recente iniziativa legislativa offre parziali risposte alle Raccomandazioni internazionali e si mostra inadeguata a soddisfare i bisogni di armonizzazione dei sistemi penali e processualpenali dei Paesi europei che, sola, può condurre gli Stati ad esercitare un’azione omogenea in grado di rivelarsi efficace tanto in termini di prevenzione che di repressione del fenomeno corruttivo. 

 

To believe that the statute of limitation reform is structural creates method defects, under-evaluations of analysis, dogmatic errors that further aggravate the unbearable crisis of justice.

To believe that the statute of limitations is accelerating the process, in fact, effectively controlling the reasonable length of the process generates misunderstandings on the court time / equity and achieves an (irrational) system that allows depenalizzazione di fatto in the presence of an activity dynamics, necessary, indefectible.

Functional and dogmatic reconstruction highlights that the recent legislative initiative offers partial answers to the international Recommendations and it’s inadequate to meet the need for harmonization of criminal and procedural law systems in European countries, which alone can lead States to exercise homogeneous action which can prove effective both in terms of prevention and repression of the corruption.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile