articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Riforma dell'ordinamento penitenziario: quando il provvedere per emergenze "stressa" procedure e organi costituzionali

Paola Mazzina

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 23 maggio 2018 | Accettato: 30 maggio 2018 | Pubblicato: 31 maggio 2018


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Il contributo da una parte, indaga le problematiche riguardanti gli aspetti procedimentali legati all’esercizio della delega legislativa contenuta nella l. 103/2017 (Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all'ordinamento penitenziario) che, in ragione anche e soprattutto della particolare congiuntura istituzionale, rappresentano l’impedimento per la definitiva approvazione del decreto di attuazione della l. 103/2017; e, dall’altra, avanza alcune considerazioni sulle ricadute e/o implicazioni derivanti dalla combinazione di tali fattori procedimentali e politici sulla forma di governo.

This paper deals with the recent reform of criminal justice system introduced by Law no 103 of 23 June 2017 (also known as Riforma Orlando). Following on a constitutional perspective, the paper firstly points to procedural issues involved in the exercise of legislative delegation − that as a result of a institu-tional situation faces a sizeable obstacles for the final approval of implementing decree the Law No. 103 of 23 June 2017 –. Secondly, the article offers some reflections on the impact of this combination of political and procedural factors on the form of government.​


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati